ELEZIONI COMUNALI TRICASE

Dopo la crisi di maggioranza che ha determinato lo scioglimento della giunta comunale presieduta dall’ ex sindaco dott. Antonio Musarò, a Tricase è ormai tempo, per i gruppi politici, di far barricate per le prossime elezioni comunali, da svolgersi in primavera.

Fermo restando che è il secondo sindaco consecutivo che cade perchè sfiduciato dalla sua stessa maggioranza (accadde anche con l’ Ing. Coppola), il che denota e conferma il particolare tasso di immaturità, litigiosità e cucuzzarità dei cittadini tricasini in ambito politico; premesso che forse(ma senza forse!) stiamo meglio  con un commissariamento, in quanto almeno i servizi fondamentali e basilari dovrebbero essere garantiti (condizionale d’ obbligo anche in questo caso, data l’ inezia di certi impiegati comunali, come gli addetti alle relazioni col pubblico, che, andati in blocco in ferie per buona parte di settembre, hanno paralizzato un servizio) ; trapelano le prime indiscrezioni sulla prossima tornata elettorale.

Se alle ultime elezioni comunali siamo stati il paese col più alto numero di candidati al consiglio comunale della provincia, a questo giro, se ciò che si dice è vero, batteremo il record dei candidati a sindaco: quasi un candidato ogni 1000 abitanti, ossia la bellezza di 16(sedici!!!) candidati!!!

Va bene che il lavoro scarseggia, la crisi imperversa, e lo stipendio da sindaco, ma anche i bonus per i consiglieri, rappresenterebbero un bel gruzzolo, ma già mi immagino di vedere che cazzo di personaggi avremo fra i candidati!!!

Proviamo a fare un pò di toto-candidati, sempre basandoci sul “si dice”, almeno in questo primo momento.

Sicuramente ci riproverà Antonio Coppola, per il PD, che nei suoi due (anzi, uno e mezzo) precedenti mandati, non fece poi tanto male, a parte l’ acquisto dell’ ACAIT, che sicuramente rappresenta un simbolo delle lotte dei lavoratori a Tricase, nonchè una importante struttura. Gli va però addebitato il non aver saputo poi far fruttare questo importante (sopratutto per la cifra sborsata) aquisto, giacchè la struttura è rimasta tale e quale era: un immenso rudere, per giunta in una zona centrale del paese. Altra mossa che i cittadini di Tricase non hanno digerito bene, è stata la costruzione dei megamarciapiedi in corso Roma, che han ristretto la carreggiata, tolto parcheggi, e rendono difficoltose e pericolose le immissioni in e da strade laterali. Sulla ricostruzione di Piazza Capuccini, non sappiamo dire se sia stata fatta bene o male, giacchè le opinioni sono divergenti in maniera quasi equa. Bene ha fatto a riqualificarfe la zona 167.

Forse ci riproverà il sindaco uscente, probabilmente con una civica di centrodestra. Che dire di Antonio Musarò? Bravissima persona, ottimo professionista, ma, come politico ed amministratore, non ne ha azzeccate molte!!! Non ha mai avuto il controllo della sua maggioranza, non è riuscito a lasciare qualcosa di buono al paese. In compenso, ci ha piantato un bell’ albero di ulivo secolare su Piazza Capuccini: così, fra le “site” volute a suo tempo dall’ amministrazione Coppola, e l’ olio che ricaveremo non appena il suddetto olivo ridarà frutto, potremo risollevare l’ economia comunale!! Di Musarò sindaco ricorderemo sopratutto la visionaria idea del megaparcheggio sotterraneo al posto della scuola media D. Alighieri e la non meno stravagante promessa di un maestoso centro commerciale che, detto da lui, era già sicuro di aver portato in paese.

Altro sicuro candidato: Alfredo De Giuseppe, per SEL. De Giuseppe, noto imprenditore e raffinato esteta amante delle cose bizzarre, ha una carriera corta come politico. E’ stato l’ outsider delle ultime elezioni e, come consigliere, ha saputo attenersi benissimo ai dogmi della sinistra: criticare tutto e tutti (anche giustamente, per carità!) ma senza presentare un programma o delle proposte accettabili. Non ci compete scrivere della sua attività lavorativa, ma, siccome abbiam poco da dire su di lui come politico, scriviamo solamente che è il tipo che predica bene, ma razzola male: infatti non ci risulta che i suoi dipendenti abbiano mai parlato di lui come un datore di lavoro illuminato. Ma comunque, non mi pare giusto entrare nell’ ambito professionale, giacchè non lo si sta facendo nemmeno per gli altri.

Il probabile candidato del PDL dovrebbe essere Claudio Pispero: battagliero avvocato ed abituè di Palazzo Gallone, sia come consigliere, che come assessore.

Si dice ci sarà anche il signor Cito (cavolo, che figura di merda!!! non mi ricordo più il nome di battesimo :-P), dipendente comunale e nuovo volto della politica tricasina.

Altri papabili: Pino Greco e Carmine Zocco.

Questi sono i nomi che, stando alla tradizione politica tricasina degli ultimi cinque anni, potrebbero presentarsi per il posto di sindaco. Ma gli altri dieci? Chi potrebbero essere? Francamente, non mi viene in mente nessuno, o meglio, qualcuno ci sarebbe, ma, dato che già si era bruciato in precedenti elezioni, difficilmente ci riproverà. Per forza, dunque, saranno volti nuovi.

Che dire? A Monza si è candidata a Sindaco la pornostar Milly D’ Abbraccio. Per fortuna a noi ci sarà risparmiata almeno una cosa del genere. Speriamo, comunque, di avere fra i candidati a Sindaco ed a Consigliere, qualche bella gnocca con un bel decolletè in mostra, tipo quello esibito dalla Nicolardi sui manifesti e sui santini elettorali che le han fatto pubblicità nelle scorse elezioni,ed……auguri (a chi non si candiderà!!!)

m78dablogger

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...